fbpx

salming-itak

gallery

Cosa succede quando la corsa off-road entra a far parte di nuove discipline in forte crescita come lo swimrun?

Succede che un brand svedese specializzato nel running ad alte prestazioni come Salming non si lascia sfuggire l’occasione e, affidandosi all’esperienza nel contatto al suolo di Michelin, dà vita ad una calzatura leggera, con un battistrada studiato per garantire una forte autopulizia e un grip eccezionale sulle superfici umide e scivolose.

La fiducia è fondamentale quando si corre su terreni estremi. Pertanto, sviluppando l’ultima scarpa da corsa OT Comp (Off Trail Competition), Salming ha unito le suole tecniche a quelle di Michelin per creare una scarpa leggera autopulente con una trazione eccellente che soddisfa le esigenze di orienteering, OCR e Swimrun; trazione e adattabilità combinati

Product spec_MICHELIN_Salming OT COMP-1La Salming OT Comp (Off Trail Competition) è una calzatura leggera, 265 grammi in taglia 7,5 UK, equipaggiata con l’innovazione ‘fiber lite’ sviluppata da Michelin. Tramite la fusione a caldo di fibre e gomma si ottiene un battistrada dal peso ridotto, flessibile e, al tempo stesso, stabile, migliorandone l’interazione e l’adattabilità a diversi tipi di terreno.

La nuova suola MICHELIN si ispira a due pneumatici della casa francese. Il modello da mountain-bike MICHELIN Wild Mud con tasselli “Twisted” in grado di deformarsi quando entrano in contatto con il suolo e riprendere poi la forma iniziale, una caratteristica che permette di ottimizzare l’aderenza e l’uscita dal fango, e MICHELIN Starcross 5 da moto-cross, adatto a ogni tipo di terreno e dotato di tasselli a stella che consentono un’eccellente trazione e un’elevata progressività in curva. Le stesse caratteristiche si ritrovano nella suola di questa scarpa. Nella zona sotto l’arco plantare il battistrada ha una struttura che assicura stabilità, controllo e trazione sugli ostacoli.