fbpx

Mikkeller logo

Mikkeller è una Beer Firm nata nel 2006 dall’idea del danese Mikkel Borg Bjergsø, che si è fatta ben presto conoscere anche al di fuori dei confini danesi per il suo approccio innovativo verso la produzione birraria ed una comunicazione immediata ed efficace. Le loro birre traggono spunto sia dalla tradizione belga che da quella anglosassone e hanno spesso alla base l’intento di cogliere (a volte in maniera quasi didattica) i vari elementi che caratterizzano questa bevanda, cercando di spingere  i confini produttivi sempre oltre. Nascono così la serie delle Single Hop Ipa, prodotti monoluppolo tra i più famosi del birrificio, o le varie Spontan, interpretazioni mikkelleriane delle Lambic belghe. In questi anni inoltre Mikkeller ha sviluppato anche una serie di progetti che hanno affiancato la produzione birraria: dalla creazione di bar e ristoranti dove diffondere la cultura per la birra artigianale e i suoi abbinamenti con il cibo, alla sperimentazione nel mondo dei distillati, Mikkeller si caratterizza per una grande passione e curiosità verso il mondo agroalimentare tutto che lo portano con dinamicità a ricercare sapori e sfide sempre nuovi.

Mikkeller ha anche un Running Club con diversi chapter sparsi per il mondo: Scopri di più

FACEBOOK

@mikkeller

INSTAGRAM

mikkellerbeer

 

LE BIRRE

  • Stick a finger in the soil, Pale Ale dal profumo particolarmente fresco, le note maltate si combinano agli aromi erbacei del luppolo creando sensazioni che ricordano miele e fiori. Sul palato si rivela una birra vellutata al cui corpo contribuisce la presenza dell’avena. In chiusura emerge il carattere dei luppoli con sentori di mango, ananas e scorza d’arancia e un amaro di media intensità.
  • Hair in the mailbox, Ipa dall’aspetto limpido, si apre al naso con un profilo molto fresco e fruttato, sui toni degli agrumi, in particolare limone e cedro, e piacevolmente erbaceo. Una volta assaggiata da un corpo morbido al palato con tonalità toffee emergono i flavour della luppolatura, albicocca, erba fresca e fiori che chiudono la bevuta con un amaro secco, deciso e di media persistenza.
  • Wood will fall down, Berliner Weisse prodotta con aggiunta di frutto della passione che a livello sensoriale si combina perfettamente sia all’olfatto che al gusto con le note agrumate e citriche dei luppoli che emergono sui toni di crosta di pane del malto. Acidula sul palato, in linea con lo stile, in chiusura si rivela fresca e piuttosto pulita.
  • I Wish G-Free, Ipa morbida, fruttata e fresca, che si poggia su una struttura maltata arricchita dall’utilizzo dei luppoli americani. A livello sensoriale emergono principalmente le note agrumate, di pompelmo, arancia e lime. Birra dal carattere beverino e dissetante.
  • Peter Pale, Folk Pale Ale dal colore dorato chiaro prodotta con luppoli americani. Di buona bevibilità grazie alla struttura leggera mostra un’interessante quadro sensoriale giocato soprattutto su toni agrumati (da scorza). Il finale presenta un’intensa amarezza erbacea.