HOME
BLOG
SHOP
 
SWIMRUN TRAINING TEST RACE LOGIN GALLERY ABOUT US
INTERVIEW WITH SERENELLA PAUR FROM ARMATA SWIMRUN CHEERS
INTERVIEW WITH SERENELLA PAUR
category : INTERVIEW
author : Diego Novella
publish on : 5/28/2020 12:00:00 PM
Views : 225

Oggi intervista al femminile: signore e signori ecco l’ Avvocato Serenella Paur. Sorridente e tranquilla ragazza che abita molto vicino alle sponde dei Laghi di Avigliana, Serenella è stata da subito attratta dallo Swimrun, tanto da diventare un’Atleta dell’Armata Swimrun Cheers!! Ragazza positiva e di cuore, ha sorpreso tutti con la sua crescente passione per questo bellissimo sport. Ma lo Swimrun è uno sport bellissimo, come si fa a non innamorarsene e diventare un atleta sempre alla ricerca di nuovi tracciati e sfide con se stesso, da vivere con emozione? Il 5 agosto 2017 è la data del suo primo test, e poi nessuno la ferma più, quando la passione ti piglia…
Di emozioni e passione per lo Swimrun, ne ha anche scritto, in occasione dei test ad Avigliana.

Serenella, esordi da atleta a quanti anni e come?

“Pratico sport da quando ero piccola. A quattro anni ho iniziato con la danza classica, pattinaggio a rotelle, su ghiaccio, poi un po' di nuoto, qualche lezione di tennis, sci da discesa, ho provato lo sci fuori pista, equitazione, wind surf, rafting...poi mi sono appassionata agli sport d'aria: parapendio, un lancio in tandem con il paracadute e, a 23 anni, ho preso il brevetto da pilota per aerei ultraleggeri. Alla soglie dei quarant'anni ho iniziato a correre nei boschi un paio di volte la settimana e poi, con il desiderio di partecipare ad una gara di triathlon, ho acquistato una bici da corsa e sono salita in sella.
Non sono proprio un'atleta...ma sono curiosa e mi piace provare cose nuove.”


Un giorno ti sei imbattuta nello Swimrun Cheers e…

“Appunto...a proposito di cose nuove! Mi hanno parlato di questo sport, da poco introdotto in Italia e della possibilità di fare una prova con Swimrun Cheers al Lago di Monate, che non conoscevo. Avevo visto la tua foto sulla copertina di un libro e sapevo che ti avrei trovato...immaginavo fosse un ambiente per “atleti veri”, ma ho pensato che, essendo una prova, non mi sarei sentita a disagio anche se avessi avuto incertezze o fossi stata un po' lenta. Non avevo timore delle acque libere perché già nuotavo nel lago di Avigliana.”


Ed il 5 agosto 2017 si prova a fare Swimrun: commenti liberi della tua prima! E poi?

“Alla prima prova sono arrivata un po' agitata...c'erano tante persone (che fisicacci!), che già avevano provato, che si conoscevano. Per distinguere chi era esperto e chi no, ho contato chi si avvicinava a te per farsi modificare il pullbuoy con gli elastici.
La location era stupenda e a quel punto non vedevo l'ora di iniziare. Mi chiedevo che effetto avrebbe fatto nuotare con le scarpe, se sarei riuscita a stare in gruppo...ma mi sono tranquillizzata nel vedere che c'era qualcun'altro che nuotava come me e che comunque c'era la scopa a chiudere il gruppo.
L'acqua era pulitissima, sul fondo si vedevano le ninfee nascere (a proposito con lo Swimrun al lago di Monate è nata un’altra mia passione e ora ho le ninfee a casa!).
All'uscita dall'acqua i primi aspettavano e poi abbiamo corso in boschi verdissimi.
Tutto super!”

Serenella è cuore, passione...

“Mi piace tantissimo stare negli spazi aperti e mi adatto facilmente a situazioni nuove. Per questo credo che mi piaccia tanto lo Swimrun.”

Sono il Presidente della tua Squadra di Swimrun, il Presidente di una Squadra formata da persone speciali, senti il peso delle tue responsabilità???

“Penso di essere una delle poche persone dell'Armata che non ha mai praticato sport a livello agonistico e ammiro quelli che hanno un passato come atleti e che continuano a gareggiare con risultati importanti. Sento la responsabilità, invece, di rappresentare quegli sportivi che hanno scoperto lo sport “ da grandi”, che non possono allenarsi tante ore per impegni di lavoro e di famiglia, ma che comunque decidono che un po'di tempo alla fine si trova!”

Oggi, per te fare sport, quanto è importante?

“Davvero molto. Fa parte integrante della mia vita e contribuisce tantissimo al mio buon umore.”

Io dico sempre che lo Swimrun è pura libertà, non ci sono confini geografici e mentali un’emozione continua, finita la terra nuoti, finita l’acqua corri, e via ancora: tu ti ci ritrovi? Cosa è per te lo Swimrun?

“Certo. E' bella questa continua novità. Proprio qualche giorno fa correvo con un'amica nel bosco, vicino al fiume…faceva caldo e le ho detto: “Vedi...quando fai Swimrun e hai caldo, ti butti in acqua così...con le scarpe!”.
Quello che ho vissuto nelle gare me lo porto anche nella vita di tutti i giorni, quando devo affrontare situazioni nuove e sono da sola.
Allora ripenso a quando mi sono trovata in mezzo al Lago, molto stanca e ho visto la riva ancora lontana. In quel momento ho cercato di far andare la mente altrove pur continuando ad avanzare. Ho inventato un sacco di stratagemmi...pensare ai nomi di tutti i nuotatori che conosco…contare ogni bracciata fino a raggiungere l'età di ciascuno...contare le gare di corsa che ho fatto nell'anno...i chilometri di ognuna...cantare nella mente tormentoni...
È bello sapere che puoi inventare soluzioni e arrivare alla meta.
Per me, che non ho velleità agonistiche, ogni gara è un viaggio portentoso. Dopo essere partita mi godo ogni attimo. Mi piace da matti vedere il paesaggio che cambia!!!!! Correre sull'erba, sulle rocce, tra i canneti, nuotare tra le papere. E come da ogni viaggio ben riuscito, si torna a casa rigenerati.
Devo dire che nell'ambiente Swimrun Cheers ho conosciuto anche tante ragazze per le quali nutro stima. Sono donne molto determinate, indipendenti e intraprendenti.”


Lo Swimrun (Cheers) ti ha contagiato, credi esista una cura?

“Perché dovrei trovare una cura? Sto benone così.”


Come ti mantieni in esercizio in questo periodo?

“In quarantena ho praticato tantissimo yoga e ho svolto gli esercizi che avete consigliato sul vostro blog. Ora sono tornata a correre nel bosco.”


Convinci una tua amica a fare Swimrun!


“Penso che chi ama correre a nuotare non può privarsi di un'esperienza così. La vostra idea di proporre i test è molto buona perché permette di conoscere questo sport praticandolo in luoghi meravigliosi e partecipando in sicurezza, con il supporto di chi è già esperto. Devo dire che ho trovato anche molto comodo trovare, nelle giornate dedicate ai test, le mute che mettete a disposizione.”

SERENELLA PAUR
MESSAGE FROM THE USERS
LOGIN TO LEAVE A NEW COMMENT
similar blog
INTERVISTA DOPPIA AI CAMPIONI ITALIANI PAOLO CARMINATI E RENATO DELL'ORO
interwiev
category : INTERVIEW
publish on : 3/26/2020 12:00:00 PM
Views : 378
interwiev to Luigi Manfredi
interwiev
category : INTERVIEW
publish on : 3/12/2020 12:00:00 PM
Views : 386
interwiev to andrea gallina
Interview
category : INTERVIEW
publish on : 2/25/2020 12:00:00 PM
Views : 436
Interview with Claudia Imperiali
FROM THE SIDE OF SECURITY
category : INTERVIEW
publish on : 2/20/2020 11:45:02 AM
Views : 527
INTERWIEV TO NADIA MICHELETTO
NADIA MICHELETTO
category : INTERVIEW
publish on : 2/13/2020 11:46:05 AM
Views : 708
BECOME A VOLUNTEER. FIND OUT HOW>
OUR PARTNERS
HOME
SWIMRUN
TRAINING
TEST
RACE
PARTNER
GALLERY
PRESS
diego novella's corner
SHOP
PRIVACY
2020 © SWIMRUN CHEERS
Licenza Creative Commons
Quest'opera รจ distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.